Stato Alcalino - Stato Acido

person Pubblicato da: Dott.ssa Agnese Donati list In: salute Sopra: comment Commento: 0 favorite Visite: 91

Equilibrio Acido-Base:

ALLA CONTINUA RICERCA DELLO STATO ALCALINO

 

Quando all'interno del nostro corpo si crea un ambiente particolarmente acido, certamente ne avvertiremo i sintomi. Essi compaiono a seguito di un perpetrare di alcune abitudini scorrette che provocano un accumulo di tossine nocive per gli organi del nostro corpo. 

Solitamente siamo provvisti all'interno del nostro organismo delle cosiddette “sostanze tampone”. Esse, come suggerisce il nome, tamponano eventuali eccessi di acidità durante moltissimi processi biochimici, prevenendo danni che possono ad esempio corrodere le mucose gastriche. 

Tutte le sostanze necessarie al buon funzionamento del nostro organismo si suddividono in ACIDI E BASI (quest’ultime dette anche sostanze alcalinizzanti). L’equilibrio acido-base si esplica attraverso il mantenimento del giusto valore di pH, ovvero la potenza (p) necessaria per liberare ioni idrogeno (H). Il valore del pH si esprime in una scala che va da 0 a 14 e risulta ottimale quando si aggira intorno a 7. la presenza di acidi e basi risulterà quindi perfettamente equilibrata. Tale valore è detto neutro e corrisponde al punto di massima efficienza nello svolgimento delle funzioni da parte del nostro organismo. 

Ovviamente non ci dovranno essere eccessi né in un senso né nell'altro. 

 

CAUSE POSSIBILI CHE PROVOCANO ECCESSO DI ACIDI NEL NOSTRO CORPO 

Solitamente i nostri sistemi tampone si trovano nel sangue e negli organi. Qualora il loro intervento volto a contrastare l’aumento dell’acidità sia protratto nel tempo a causa di uno stile di vita sbagliato, la funzionalità del sistema tampone viene meno e si incorre in patologie a carico del sistema respiratorio ( che smaltisce i gas che derivano dall'acido citrico) e dell’apparato renale ( smaltimento dei derivati dall'acido urico) . 

Stress ossidativo e radicali liberi, fumo, farmaci e diete iperproteiche sono tra le cause più comuni alle quali si può attribuire lo squilibrio acido-base. 

Contrastare tale fenomeno è possibile grazie all'integrazione e ad una alimentazione dove privilegiamo il consumo di frutta, verdura cruda, cereali integrali e bassi livelli di proteine animali.

Moltissimi i cibi dal potere alcalinizzante, che risultano essere utili anche se si vuole effettuare un periodo di detox. 

Tra i migliori cibi alcalinizzanti troveremo:

- Avocado

- Limone

- Fichi 

- Soia

- Mandorle

- Radicchio rosso

- Cumino

- Semi di lino e sesamo

- Stevia

- Verdura fresca e a foglia. In particolare broccoli, cetriolo fresco 

- Sale dell’Himalaya - Alga chlorella

- Mango

- Papaya 

- Ananas 

 

Solitamente sono le cattive abitudini che cronicizzano una situazione di pH acido. Più specificamente: 

- Diete iperproteiche. un consumo eccessivo delle proteine animali provoca un aumento degli acidi urici che dovranno essere eliminati dai reni con conseguente sovraccarico. 

- Diete Vegane. I vegetariani che adoperano un consumo smodato di alimenti acidificanti come ad esempio i formaggi (i quali sono annoverati tra i cibi alcalini ma che hanno un effetto acidificante) per sostituire fonti animali, possono provocare una acidosi aumentata. Nei vegani invece si eccederà con il consumo di farinacei, legumi e frutta secca. 

- Diete senza regole. Ovvero sia ciò che più comunemente si riscontra nelle pause pranzo di chi lavora in ufficio o comunque con tempi di break particolarmente ridotti. Ecco che si assiste al consumo di pizzette, panini, cibi precotti e surgelati con sughi certamente non freschi. Questo non aiuta certo il buon equilibrio acido-base quotidiano. 

Tutto ciò provoca uno stato alterato del mezzo interno ed anche delle conseguenze sull'organismo: astenia, crampi e rigidità muscolare, difficoltà digestive, cefalee e facile irritabilità, osteoporosi (in corpo preleva calcio dalle ossa per tamponare l’acidità) 

 

IN CHE MODO L‘INTEGRAZIONE CI VIENE IN AIUTO 

Attraverso l’utilizzo di integratori possiamo contribuire al ripristino dell’equilibrio acido-base. In particolare mediante il consumo quotidiano di citrati. Essi si differenziano dagli integratori a base di bicarbonati in quanto quest’ultimi possono provocare eruttazioni e sovraccarico renale a lungo termine.

I citrati alcalinizzati sono una miscela di sali minerali come ad esempio magnesio e potassio, che agiscono direttamente sulla regolazione del pH sanguigno e l’idratazione cellulare. 

A differenza dei bicarbonati, i citrati possono essere quindi utilizzati per un lungo periodo assieme ad una dieta alcalinizzante e all'utilizzo limitato di alcuni cibi acidificanti. 

Dobbiamo quindi agire in forma preventiva e controllare soprattutto la comparsa di disturbi che in realtà sono sempre correlati ad uno stato di acidità del corpo: 

- Sovrappeso e l’obesità rappresentano uno stato di infiammazione perenne dei tessuti. 

- Osteoporosi. Nel tentativo da parte dell’organismo di diminuire l’acidità, viene prelevato calcio e minerali dalle ossa per tamponare. L’errore più comune è di consigliare ai pazienti di consumare latticini, in quanto il calcio contenuto in essi andrà nel sangue e aumenterà la calcemia in modo brusco. Così, il calcio in eccesso sarà eliminato attraverso l’urina. 

- Allergie e intolleranze 

- Vertigini, confusione mentale, stai di irritabilità 

- Dermatiti 

- Calcoli renali e biliari 

- Diabete. Lo zucchero rappresenta un prodotto acido all'interno del sangue. Più zucchero viene assunto nella dieta e più il corpo sarà pieno di tossine che sovraccaricano pancreas, fegato e ghiandole surrenali. 

 

Ricordiamo dunque che l’acidità dell’organismo non si cura con gli antiacidi ma con un lavoro continuo e costante sull'alimentazione ed il consumo di citrati alcalini. Come in tutte le patologie la prevenzione è alla base del trattamento per un sano aspetto esterno e soprattutto per il mantenimento del benessere del nostro mezzo interno. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Nuovo Registro conti

Hai già un account?
Entra invece O Resetta la password